Mini-presentazione

Blog senza nessuna periodicità, in cui appaiono pubblicazioni random, la maggior parte delle volte ripropongo ciò che già c'è in rete ma che non è stata data importanza. Anche diari di viaggi, musica e video e cose cattive.

Cerca nel blog

domenica 7 settembre 2014

Suomi - Россия - Україна e 5 paesi in 24 ore. Parte 1°

Il titolo scelto per questo diario di una nuova avventura "Suomi - Россия - Україна e 5 paesi in 24 ore" dice la verità. Scoprirete il perché alla fine.
Inizio col tradurvi le prime 3 parole, è molto semplice. Suomi è il nome della Finlandia in finlandese; Россия (trans: Rossiya o Rossija) significa Russia in russo con l'alfabeto cirillico; Україна (trans: Ukrayina o Ukrajina) è il nome dell'Ucraina in ucraino, con cirillico ucraino (cambia leggermente da quello russo, come la lingua propriamente).
Ho scelto di fare questo viaggio per visitare due nuovi paesi per me (Finlandia e Russia), per rivedere l'Ucraina e per conoscere persone nuove e altre con cui avevo già un contatto. Saranno quasi tutte persone appartenenti all'ambiente libertario con cui ho moltissime condividere e imparare, soprattutto riguardo gli ultimi avvenimenti che hanno attraversato l'Ucraina e la Russia negli ultimi due anni.
L'intento è quello di attraversare Finlandia, Russia e Ucraina in autostop (fino in Italia). Date: dal 2 agosto (2014) a fine mese.

Sabato 2 Agosto
Sono le 15:30 e mi trovo in Stazione Centrale a Milano. Sulla carta d'imbarco c'è scritto che il gate chiude alle 16:40, mezz'ora prima che parta l'aereo... e devo ancora arrivare a Bergamo Orio al Serio!
Fra 15 minuti parte la navetta per BG.. Partita. Arrivo alle 16.25 in aeroporto e corro, chiedendo alle persone in fila al check-in (controllo visto-passaporto) se mi fanno andare avanti. Check-in fatto. Corro come un pazzo ai gates, ma prima c'è il controllo di sicurezza, che riesco a passare in fretta perché scavalco anche lì. Ora corro ancora, verso il Gate 15... e trovo la fila. Non sono l'ultimo arrivato che deve prendere il volo per Lappeenranta. Sto volando in Finlandia per dei motivi semplici: è un paese che non ho mai visto; è vicino alla Russia, e mi costa meno volare in Finlandia che in Russia, così ho risparmiato qualche soldo (molti russi prendono questo volo, turisti o meno attraversano lì vicino il confine finno-russo).
Tornando in aeroporto, molti passeggeri arrivano dopo di me: chiaramente il gate chiude in ritardo e l'aereo ritarda di altrettanto tempo (una ventina di minuti).
Sono tre ore abbastanza sofferte quelle sull'aereo, addirittura compero un succo di frutta (il più economico che offrivano) a bordo. A fianco a me c'è una coppia italiana, con cui non parlo per quasi tutto il viaggio, scambio qualche parola solo verso la fine.
Finalmente arrivo in Finlandia. In aeroporto (molto piccolo) trovo degli svizzeri italofoni che cercano una sistemazione per la notte. Scopriamo che c'è un festival punk rock e lì vicino dei mökki (cottage finlandesi) in cui passare la notte.
Io mi dirigo al festival, che sta per finire. Non entro nell'area concerto perché è a pagamento, nonostante suoni l'ultima band. Intendono farmi pagare 30€ (la giornata)!
Girovago un po' per il grosso parcheggio, chiedo a dei ragazzi dove sia l'area "camping" ma poi decido di seguirli ad un pub. Facciamo amicizia, facciamo pure una partita a biliardo e tra una palla ed un'altra si scambiano due chiacchiere.
Si fa tardi ed esco dal pub, ritorno alla zona festival e incontro delle persone nel parcheggio. Dopo averci parlato, mi invitano nel loro mökki noleggiato a dormire; prima di andare a letto scambio due parole (le nostre vite, la Finlandia, bla bla) con una di loro, che mi offre anche del cibo (sorrisone).

Domenica 3 
Lappeenranta - Tampere
Saluto i ragazzi e mi incammino verso la strada per Tampere. In realtà mi fermo un paio di volta prima. Trovo uno sbocco su un lago (uno dei tanti, la Finlandia è "il paese dei 100 laghi"), chiamato Nuottasaari dove mi rilasso. Si sta davvero bene.
Successivamente mi fermo in un Lidl per prendere qualcosa da bere e mangiare, nonostante i prezzi altissimi.
L'autostop mi va molto bene: in poco più di 5 ore arrivo a Tampere, cambiando solo 3 auto: un uomo prima ed una ragazza (veniva dal festival) mi portano fino a Kouvola, dove dopo un po' mi prende una coppia (un po' improbabile) fino a Tampere.
Mi faccio un breve giro in città prima di andare a casa. A Tampere vengo ospitato da un amico italiano di un mio amico. Egli, Andrea, era il chitarrista degli ANXTV. Vive in Finlandia da 8 anni ed ha un bell'appartamento.
In casa non ha molte cose da cucinare, quindi decide di fare una pizza. Direi che è un ottimo benvenuto. Si chiacchiera un paio d'ore prima di andare a dormire.

Set di foto di Lappeenranta e di Tampere (tutto il viaggio in Finlandia, insomma)








3 commenti:

Anonimo ha detto...

Vinci sempre con le foto, Brus.

M.

Kalashnikov Collective ha detto...

чао-какао Gino! Ah, la mia amata finlandia... e pure Boneidol hai incontrato! Attendo le puntate successive...
ste

Federico ha detto...

Figo.
Non ho letto niente, però mi andava di fare il record di messaggi sotto un tuo post. icsdì

Élisée Reclus

Élisée Reclus
« Non è una digressione menzionare gli orrori della guerra in connessione con il massacro delle bestie ed i banchetti di carne. La dieta degli individui è in stretta relazione con il loro modo di agire. Sangue chiama sangue. »

A caccia di cibo

A caccia di cibo
L'uomo moderno come si procura il cibo?

Lettori fissi (o quasi)

Visualizzazioni totali

Visitatori (Dal 29/Giugno/2010)

free counters

Video (non scelti da me)

Loading...
Si è verificato un errore nel gadget