Mini-presentazione

Blog senza nessuna periodicità, in cui appaiono pubblicazioni random, la maggior parte delle volte ripropongo ciò che già c'è in rete ma che non è stata data importanza. Anche diari di viaggi, musica e video e cose cattive.

Cerca nel blog

martedì 28 maggio 2013

Pene per "estremismo" rafforzate in Russia

fonte: anarcho-news.com / vk.com / grani.ru/
tradotto da  Crossover

Pene per "estremismo" rafforzate in Russia

La commissione governativa sulle attività legislative approva modifiche che comportano aumento delle pene ai sensi del codice penale per attività estremiste, secondo il sito ufficiale del Consiglio dei Ministri. Sviluppato dal Ministero della Giustizia a nome del presidente dopo l'esame da parte del governo sarà sottoposto alla Duma.

"Il disegno di legge è stato redatto al fine di neutralizzare le minacce per le implicazioni di sicurezza nazionale delle attività distruttive delle organizzazioni religiose in Russia," - hanno dichiarato. Aumento delle pene ai sensi del codice penale 280 (istigazione ad attività estremiste), 282 (incitamento all'odio od ostilità), 282,1 (organizzazione di una comunità estremista) e 282.2 (organizzazione di un'organizzazione estremista).

---

Commento: 
La modifica delle attuali leggi è iniziata nel 2012 dopo gli episodi scaturiti dalla manifestazioni del gruppo Pussy Riot. Con la scusa dell'odio religioso si stanno rinforzando le (già molto aspre) pene antiterroristiche. 
Tutto ciò sarà un enorme peso per i movimenti anticapitalisti, antifascisti e antiautoritari*[1] presenti in Russia, ma anche per i movimenti patriottici e quelli nazionalisti*[2] che si dichiarano contrari alle politiche governativi attuali.

*[1] Ricordiamo il caso di Piazza Bolotnaya dove attivisti e semplici manifestanti non appartenenti ad organizzazioni politiche (si presume) furono arrestati durante i disordini del 6 Maggio 2012.

*[2] Un esempio è quello del Partito Nazional-Bolscevico oppure del partito "L'Altra Russia" (di cui Sergej Porokhovoj -rigiugiatosi in Finlandia- vene imputato insieme a 12 attivisti nel 2010).

mercoledì 8 maggio 2013

Il caso di piazza Bolotnaya


Fonti:  avtonom.org/
Traduzione:  Crossover

Il 6 maggio 2012 precedette il giorno dell'inaugurazione di Putin, e una manifestazione di massa era stato chiamato dall'opposizione.  L'inverno e la primavera del 2011-2012 ha visto la più grande ondata di manifestazioni politiche in Russia dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica,  decine di migliaia di persone sono scese per le strade per protestare contro la frode elettorale.
La manifestazione, con il nome di "Marcia dei Milioni", marciava per la strada Yakimanka fino alla Piazza Bolotnaya, punto della destinazione della protesta e luogo di scontri massicci con la polizia. Secondo l'opposizione più di 600 persone sono state arrestate, e per ora 28 persone sono state accusate, che sono stati rimandati, stato messo agli arresti domiciliari o sono stati costretti ad emigrare.
Il Comitato Investigativo della Federazione Russa fece partire il caso di Piazza Bolotnaya, le accuse sono una presunta rivolta di massa (articolo 212 del codice penale russo) e presunta violenza contro gli agenti di polizia (articolo 318 del codice penale russo). Molte di queste persone rischiano fino ad 8 anni di carcere.


Lista degli arrestati.

Vladimir Akimenkov
Nato nel 1987. Attivista di “Left Front”. Akimenkov soffre di gravi malattie  oculari congenite come la miopia grave, atrofia parziale del nervo dell'occhio e coloboma dell'iride. In carcere la sua vista sta drasticamente diminuendo.

Aleksy Gaskarov
Nato il 18 Giugno 1985. Attivista politico antifascista ed ecologista. Arrestato il 28 Aprile.



Oleg Arhipenkov
Nato nel 1985. Commerciante in un'agenzia di viaggi. Rilasciato il 9 Agosto con il divieto di lasciare la sua città.

Andrej Barabanov
Nato nel 1990. Artista. 

Maria Baronova
Nata nel 1984. Attivista del “Partito del 5 Dicembre”. Rilasciata con il divieto di lasciare la sua città.

Fyodor Bakhov
Nato nel 1981. Scienziato chimico. Arrestato il 10 Giugno. Rilasciato il 6 Novembre con il divieto di lasciare la sua città.

Yaroslav Belousov
Nato nel 1991. Studente dell'Università Statale di Mosca, sposato, ha anche un figlio piccolo. Arrestato il 9 Giugno.

Ilya Guschin
Nato nel 1988. Attivista politico. Arrestato il 6 Febbraio. 

Alexandra Dukhanina
Nata nel 1993. Studentessa dell'Università Statale di Mosca e attivista anarchica. Detenuta il 27 Maggio e poi tenuta ai domiciliari. 

Stepan Zimin
Nato il 1992. Studente dell'Università Russa Umanitaria Statale, attivista anarchico. Arrestato l'8 Giugno. 

Nikolaj Kavkazsky
Nato il 1986. Avvocato, attivista dei diritti umani e membro dell'opposizione. Arrestato il 25 Luglio. 
Nikolay Kavkazsky soffre di tantissime malattie come mal di testa, scoliosi, difficoltà respiratorie, malattie del cuore, gastrite, allergia, dermatite. 
In prigione, Nikolay Kavkazsky ha scritto l'articolo “What can we do about the prisons?”

Alexandr Kamensky
Nato il 1977. Attivista di “L'Altra Russia”. Detenuto in piazza Teatralnaya il 6 Maggio e arrestato il 10 Giugno.

Mikhail Kosenko
Nato il 1975. Ha riscontrato una disabilità di 2° grado a causa di una malattia psichiatrica causata da un infortunio subito nell'esercito. Più di 10 anni fa Mikhail Kosenko fu riconosciuto come disabile. Famiglia e amici lo vedono come una persona adeguata che non costituisce alcun pericolo per la società. 

Leonid Kovyazin
Nato il 1986. Attore e giornalista. Unico accusato che vive fuori Mosca (Kirov). Arrestato a Kirov il 5 Settembre e trasferito a Mosca. 

Sergej Krivov
Nato il 1961, Sposato, ha due figli minori e la madre disabile a carico. Attivista civico, membro del RPR-Parnas. 
Arrestato il 18 Ottobre. Prima di ciò si è sempre pronunciato in solidarietà ai precedenti prigionieri della causa del 6 Maggio.

Konstantin Lebedev
Nato il 25 Giugno 1979, Attivo nel Movimento Socialista Russo. È stato chiamato per un'interrogazione il 5 Ottobre 2012 dopo la proiezione del film «The Anatomy of the Protests» e quindi arrestato il 17 Ottobre. 

Maxim Luzyanin
Nato il 1976. Uomo d'affari. Arrestato il 28 Maggio.

Denis Lutskevich
Nato il 1992. A student and a ex soldato di fanteria di marina. Arrestato il 9 Giugno. 

Alexander Margolin
Nato il 1971. Laureato all'Università Statale di Arti Stampate di Mosca dove ha lavorato come vice direttore del Mediacentre-ART Publishers. Sposato, con due figlie. Arrestato il 21 Febbraio. 

Alexey Polikhovich
Nato il 1990. Studente Università Statale Russa Sociale di Mosca e dipendente di una compagnia di assicurazioni, è stato anche in marina, attivista anarchico. Arrestato il 26 Luglio. 

Leonid Razvozzhaev
Nato il 1973, uomo d'affari, presidente dell'Unione dei Lavoratori Commercianti. Sposato e con due figli di 8 e 16 anni, con a carico la sua madre che vive in Siberia. Attivista politico dal 1998, membro del ‘Left Front’ e assistente del presidente Ilya Ponomarev della Duma di Stato (Congresso). Il 21 Ottobre è stato eletto alla Coordinazione del Comitato dell'Opposizione. Scappò per richiedere asilo politico all'ufficio della Commissione per i Diritti Umani dell'UN a Kiev ma il 19 Ott.  rapito vicino all'ufficio dell'UNHCR e transportato in Russia. È stato torturato per due giorni.

Artem Savelov
Nato il 1979. Il 6 Maggio, andò alla manifestazione per la prima volta e si trovò al primo cordone. L'avvocato Farid Murtazin afferma che Savelov soffre di problemi di cuore ed ha bisogno di consultazione medica che è impossibile la detenzione nelle condizione della prigione. 

Rikhard Sobolev
Nato il 1990. Elettricista. Rilasciato il 9 Agosto con il divieto di lasciare la sua città.

Anastasia Rybachenko
Nata il 1991, attivista del movimento “Solidarietà”. In estate è andata in Estonia dove da allora vive. Dall'11 Settembre è ricercata dalle autorità federali. 



Complessivamente, nel corso delle indagini degli eventi in piazza Bolotnaya il 6 maggio 12 persone sono state arrestate (tutti maschi), 3 sono stati posti sotto l'obbligo di firma, uno è stato posto agli arresti domiciliari ed una è ricercata.

Più di 1300 (milletrecento) persone sono state interrogate come testimoni, la stragrande maggioranza di loro sono agenti di polizia. Oltre 50 sono le vittime, il caso è esclusivamente penale. Le autorità hanno cercato nelle case dei capi dell'opposizione Alexey Navalny, Sergey Udaltsov, Kseniya Sobchak, Boris Nemtsov, Ilya Yashin and Pyotr Verzilov.

Più di 200 investigatori stanno lavorando sul caso. In accordo col “New Newspaper”, molti di loro chiamano il caso come  “politico” nelle discussioni private.
Per aiutare gli arrestati, è stata creata un'organizzazione chiamata Comitato del 6 Maggio.

(NdT : non ho voluto tradurre le particolarità dei singoli casi, in quanto, in breve, molte delle condanne sono fondate su prove insufficienti ed inesistenti, e si augura la libertà dalle prigioni a tutt*, che siano compagn* o cittadini non schierati a idee politiche radicali)

Foto della manifestazione del 6/5/2012



Foto del 1° Maggio a Mosca


Qui i contatti della Croce Nera Anarchica russa-moscovita

Twitter:
abc_moscow (Inglese)
a4k_moscow (Russo)
FaceBook:
abcmoscow (Inglese)
Myspace:
VK:

avtonom.org/Prisoners_in_former_Soviet_Union Lista dei prigionieri nei paesi dell'ex Unione Sovietica.




venerdì 3 maggio 2013

Ucraina, anarchico seriamente ferito in un attacco nazi

tradotto da: informa-azione.info
fonte: http://325.nostate.net/?p=7660


Ukraina, anarchico seriamente ferito in un attacco nazi


Nella sera del 14 aprile, l'attivista sociale V.N. è stato gravemente ferito a Kiev. E' stato aggredito da 5 nazi nell'area della stazione metro Dorozhichi. I giovani patrioti hanno usato i coltelli e hanno reciso tre arterie nelle gambe dell'attivista. V.N. ha anche perso dei denti e soffre di una commozione cerebrale.

Gli assalitori non intendevano uccidere, ma hanno cercato quantomeno di menomare permanentemente un attivista che prende parte attiva ad azioni contro il governo, contro il capitalismo e per i diritti animali. V.N. ha perso molto sangue, ma visto che è stato operato in tempo, la sua vita non è più in pericolo.

Al momento c'è bisogno di fondi per coprire le sue spese mediche.

Paypal di ABC-Mosca per donazioni: abc-msk@riseup.net

Per favore scrivete via e-mail quanto avete donato, poiché lo stesso account è usato per varie campagne.

Oltre a paypal, è possibile fare un versamento bancario o Western Union.

Per dettagli, scrivete a: abc-msk@riseup.net

Élisée Reclus

Élisée Reclus
« Non è una digressione menzionare gli orrori della guerra in connessione con il massacro delle bestie ed i banchetti di carne. La dieta degli individui è in stretta relazione con il loro modo di agire. Sangue chiama sangue. »

A caccia di cibo

A caccia di cibo
L'uomo moderno come si procura il cibo?

Lettori fissi (o quasi)

Visualizzazioni totali

Visitatori (Dal 29/Giugno/2010)

free counters

Video (non scelti da me)

Loading...
Si è verificato un errore nel gadget