Mini-presentazione

Blog senza nessuna periodicità, in cui appaiono pubblicazioni random, la maggior parte delle volte ripropongo ciò che già c'è in rete ma che non è stata data importanza. Anche diari di viaggi, musica e video e cose cattive.

Cerca nel blog

lunedì 27 febbraio 2012

Green, Not Greed

È nato Green, Not Greed - Non nutriamo i porci editorialisti una "libreria" online libertaria e gratuita da cui scaricare opuscoli e testi anarchici e libertari di vari autori.
Brevemente: il progetto nasce in risposta alle case editrici "anarchiche" che distribuiscono libri importantissimi facendoli pagare anche troppo.
Qui si possono trovare i download di testi e opuscoli auto-tradotti (originariamente in lingua straniera*) dai membri del progetto e da collaboratori esterni, testi* che già troviamo tradotti in italiano ma che si possono trovare solo in vendita e quindi non accessibili a chi non dispone neanche di molto denaro, ma anche testi di pensatori libertari italiani.
I temi sono di area antiautoritaria, quindi contro la figura dello Stato, contro il sistema capitalista e contro tante altre figure sacre (secondo il termine stirneriano), a favore della pedagogia libertaria, dell'ecologismo e troveremo anche analisi di situazioni di realtà a noi vicine.


link: http://greennotgreed.noblogs.org/
Per collaborare con il progetto la mail è: gng-nonnutriamoiporci@autistici.org





Presentazione ufficiale:

Chi siamo?
Siamo dei compagni che, stufi -e incazzati- dei prezzi esosi dell’editoria in generale (da quella borghese a quella anarchica), hanno deciso di creare un blog dove poter scaricare sia libri, sia scritti e sia dossier redatti da vari compagni (anche stranieri) in modo da far girare sia un po’ di cultura generale e sia delle situazioni nelle realtà in cui viviamo. Questa collaborazione, l’abbiamo chiamata “Green, Not Greed”, che letteralmente significa “Verde, non avido”, giacché siamo spiantati ma non avidi nel condividere o nel sostenere e supportare la libera diffusione del materiale orientato verso il mondo dell’anarchismo. Il nostro slogan è appunto “Non diamo da mangiare ai porci editorialisti”, dunque, finché sia possibile non farlo, ben venga.

Cosa facciamo?
Sappiamo bene che la stampa dei libri di autori anarchici o di area libertaria, è per le case editrici un modo per far conoscere il pensiero anarchico agli individui, ma spesso -per il cosiddetto autofinanziamento- impongono prezzi troppo esosi, con tutto che non vogliano lucrarci di sopra. Tuttavia, è nostro interesse la distribuzione in rete di materiale difficilmente altrimenti reperibile, e abbiamo intenzione di non ricavarne alcun profitto per via di fattori etici e morali, poiché ricavar profitto è contro la nostra visione di cambiamento dello stato di cose. Finché condividiamo sulla rete, non ce n’è proprio alcun bisogno. L’unico “ricavo” che ci aspetteremmo, sarebbe la crescita dell’individuo.

Cosa pubblichiamo?
Pubblicheremo libri o dossier, preferibilmente in italiano, su argomenti inerenti all’anarchismo, alla lotta al capitalismo, alla pedagogia libertaria, lotta allo Stato, ma anche sulla situazione di distruzione ambientale o di curiosità archeologiche delle zone in cui viviamo o in cui abbiamo contatti. Nel caso in cui trovassimo interessanti delle pubblicazioni in lingua straniera, e che non siano ancora state pubblicate in Italia, o non siano arrivate in italiano, ci riserviamo il piacere di tradurre e pubblicare il suddetto materiale.

Nessun commento:

Élisée Reclus

Élisée Reclus
« Non è una digressione menzionare gli orrori della guerra in connessione con il massacro delle bestie ed i banchetti di carne. La dieta degli individui è in stretta relazione con il loro modo di agire. Sangue chiama sangue. »

A caccia di cibo

A caccia di cibo
L'uomo moderno come si procura il cibo?

Lettori fissi (o quasi)

Visualizzazioni totali

Visitatori (Dal 29/Giugno/2010)

free counters

Video (non scelti da me)

Loading...
Si è verificato un errore nel gadget